GoPro Hero 4

GoPro Hero – recensioni e prezzi

Le GoPro Hero sono delle action camera che hanno avuto e hanno tuttora un buon successo commerciale. Si tratta di fotocamere compatte, resistenti e dalle buone prestazioni destinate soprattutto a coloro che vogliono effettuare riprese in prima persona di attività sportive amatoriali o agonistiche. Dalle più semplici della serie 3 alle più avanzate della serie 4, le GoPro offrono standard qualitativi crescenti conservando coerenza nel design, negli accessori e nell’ergonomia.
Le GoPro Hero 3 derivano dalla precedente serie 2 e la integrano con funzionalità importanti come la connessione Wi-Fi. Vengono commercializzate in tre diverse edizioni, White, Silver e Black, e sono disponibili in una gamma di prezzi che va dai 249 a 449 euro.

GoPro Hero 4
La versione White può essere considerata una entry level, con la possibilità di registrare video a 1080p tramite un sensore da 5 megapixel. La Silver, che rappresenta lo step successivo, registra sempre a 1080p ma con un sensore da 11 megapixel. Al top troviamo la versione Black, che cattura filmati a 4k con dodici fotogrammi al secondo e una risoluzione di 12 megapixel.
Le camere della serie GoPro vengono fornite con diversi accessori per permetterne il montaggio e l’ancoraggio in molteplici situazioni di utilizzo con grande semplicità e flessibilità. Tra gli strumenti a disposizione vi sono anche un braccio snodato, un fermo con gancio a J, una custodia subacquea e delle placche adesive.
Sul piano del design, le action camera GoPro 3 non possono sicuramente essere definite belle, ma sono certamente molto funzionali. L’involucro esterno offre un grip ottimale e le dimensioni ridotte contribuiscono a fornire portabilità e maneggevolezza.
A parte l’obbiettivo, che sporge rispetto al corpo macchina, tutti gli indicatori, le porte e gli interruttori sono bene integrati. Su ogni lato vi sono degli indicatori che segnalano l’attivazione del Wi-Fi e quando la macchina sta registrando. I microfoni sono due, sul lato superiore e quello destro, e dispongono di un algoritmo per la riduzione del rumore del vento. Facilmente accessibili il tasto di accensione, sulla parte frontale, e quello per il Wi-Fi, sul lato destro.
La connettività è garantita da un modulo Wi-Fi integrato attivabile tramite un comando sul lato destro. Questo permette la connessione ad un telecomando acquistabile separatamente o ad uno smartphone su cui sia stata installata l’apposita App. La camera dispone, inoltre, di un alloggiamento per una scheda SD opzionale fino a 64 Gb, di una porta micro HDMI e di una mini USB 2.0 utilizzabile per la ricarica, la sincronizzazione col PC e per l’aggiunta di un microfono esterno tramite apposito adattatore opzionale.
Le ottiche della serie 3 sono pensate per prestazioni di alto livello, con una lente ad alta definizione e luminosità f2.8. La risoluzione varia a seconda del modello e delle impostazioni prescelte. Un piccolo display LCD frontale permette di visualizzare comodamente le impostazioni della videocamera.
La custodia trasparente è a prova d’acqua fino ad una profondità di 60 metri e dispone di tasti facilmente accessibili e completamente impermeabili.
Una versione leggermente migliora della serie 3 è data dalla GoPro Hero 3+. Rispetto alla versione precedente, questa presenta un corpo più compatto e leggero ed una autonomia di batteria migliorata. Inoltre, sono presenti alcune nuove funzionalità per meglio personalizzare la qualità dell’immagine e adattarla a situazioni differenti.
La GoPro Hero 4, invece, rappresenta un sensibile miglioramento rispetto alla serie 3 ed è disponibile nelle varianti Silver e Black. Rispetto alla GoPro Hero 3 e 3+, la serie 4 presenta un hardware notevolmente migliore, pur conservando la praticità e maneggevolezza del design originale. La versione Silver dispone di un display touchscreen integrato per i controlli che è, però, opzionale, nelle altre varianti.
La qualità massima dei video è di 4K fino a 30 fotogrammi al secondo. Questa cifra si riduce a un massimo di 15 nella versione Silver. Il sensore è stato ampliato a 12 megapixel e offre delle opzioni per effettuare foto notturne con impostazioni di esposizione fino a 30 secondi e foto in night-lapse con intervalli fino a 60 minuti. Per il resto, dal punto di vista della struttura e degli accessori, la serie 4 non si differenzia in modo sostanziale dalla serie 3.
Tra i difetti o le imperfezioni più evidenti nelle camere GoPro vi è anzitutto l’autonomia della batteria che, in caso si girino video al massimo della risoluzione, non è sempre interamente soddisfacente. Questo è un limite osservato soprattutto sulle GoPro 4 Black Edition, che sono le più performanti. I comandi, per quanto ben distribuiti, non sono sempre accessibili in modo semplice ed immediato e molto dipende dal contesto di utilizzo. Infine, gli sportelli che coprono l’alloggiamento delle schede SD sono rimovibili e vi è il rischio di dimenticarli o perderli.
Tra i pregi maggiori, oltre alla qualità delle riprese che è eccezionale soprattutto nei modelli più avanzati, vi sono la compattezza e la leggerezza. Queste sono caratteristiche comuni a tutti i modelli della gamma, come anche il vasto assortimento di accessori disponibili, di serie e opzionali, che permettono un’ampia gamma di personalizzazioni e l’utilizzo della camera in molteplici situazioni.
In conclusione, le GoPro della serie 3 sono ideali per chi necessità di una action camera con un buon rapporto prezzo/prestazioni. Le 3+ rappresentano un lieve miglioramento, ma sempre in una fascia di prezzo piuttosto abbordabile. Chi, invece, ricerca la qualità senza compromessi, può fare affidamento sulle GoPro della serie 4. Della serie 3 condividono semplicità, portabilità ed ergonomia. Sensibilmente migliorate, invece, le caratteristiche hardware e software, per video e foto di alta qualità in tutte le situazioni.

         

buzzoole code

Lascia un commento